Spendi spandi effendi

02 marzo 2018 / By Jesi In Comune

Jesi – Abbiamo partecipato con i consiglieri Coltorti e Santarelli alle commissioni sulla fondazione Pergolesi Spontini e ci sentiamo tutt’altro che rassicurati. Un chiarimento su molti aspetti di questa vicenda era sicuramente doveroso.
In prima linea il sindaco Bacci che a differenza del collega di Maiolati non ammette la figuraccia nei confronti della città e degli spettatori ma almeno si è impegnato a rispondere alle domande dell’opposizione. Fisicamente presente ma non pervenuto l’assessore Butini che seppur nella Fondazione non ha il ruolo del primo cittadino, quantomeno qualcosa dovrebbe avere da dire. E invece no. Il bene della Fondazione è il bene di tutti, ha specificato Lucia Chiatti. Vista la disponibilità della dottoressa Chiatti non mancheremo di consultare i documenti in Fondazione.
Intanto un fatto ci stupisce, la coincidenza quantomeno temporale tra la crisi della Fondazione Pergolesi Spontini e la nascita di un’altra Fondazione, Stupor Mundi che gestisce il Museo Federico II. Alla prima calano gli importi dei privati (Bacci ha specificato che a causa della crisi economica sono passati ai 5milioni dei tempi d’oro ai 2milioni e 200mila attuali), e delle conseguenti difficoltà ci si è accorti ad ottobre, dopo le elezioni ovviamente perché prima “non sapevamo se saremmo stati riconfermati”. E mentre salta la testa di Graziosi dalla Fps, nel frattempo l’ex amministratore delegato diventa segretario generale della Fondazione Stupor Mundi del museo finanziato da privati, tra cui Gennaro Pieralisi che è anche nel Cda della Fps.

About The Author

Jesi In Comune

Jesi in comune è un comitato che nasce dalla volontà di proporre un’alternativa per il governo della città. #NessunoEscluso